Torna indietro

Rapa Rossa per Influenze e Infiammazioni

vegetables-838321-340.jpg

Rapa rossa per influenze e infiammazioni: un antico rimedio riscoperto recentemente anche dalla nutrizione sportiva , ottimo antiossidante

Usare la rapa rossa per influenze e infiammazioni è un ottimo sistema preventivo. I mali della stagione invernale colpiscono sempre più persone, specie nelle città dove i livelli di polveri sottili sono elevati e danneggiano le nostre difese immunitarie.
Insieme agli agrumi che forniscono la vitamina C, la rapa rossa è utile in quanto ricca di sostanze antiossidanti e di ferro.  Le persone che si sentono deboli e anemiche, possono trarre un grande beneficio dal succo fresco di rapa rossa, soprattutto al sorgere dei primi raffreddori.
Si può farne una centrifuga o estratto, con il succo di mela e zenzero, per renderla più completa e appetibile, ma va bene anche bevuta pura. Nella medicina e nutrizione sportiva, il succo di barbabietola viene consigliata durante gli allenamenti intensi.
Se la rapa rossa per influenze e infiammazioni è un rimedio molto efficace, lo è altrettanto nella prevenzione dei tumori, in quanto contiene l’antocianina, noto anticancerogeno: le cellule tumorali infatti sono ostacolate dalla cianina. Inoltre questo ortaggio è una buona fonte di Ossido Nitrico (NO), molto utile contro lo stress e dopo l’attività sportiva intensa.
Ecco perché impiegare le rape rosse per influenze e infiammazioni, è nello stesso tempo un buon sistema per migliorare la condizione generale del nostro organismo.
Ecco come agisce l’ossido nitrico:

-antiossidante, quindi utile per la riparazione dei tessuti sottoposti a stress e all’attacco dei ROS

-Vasodilatatore: aumenta il flusso sanguigno e riduce la pressione arteriosa

-migliora la contrazione muscolare, facendo richiedere meno energia al muscolo, che consuma quindi meno ossigeno

- E’ anche neurotrasmettitore, a vantaggio del Sistema Nervoso e  antitrombotico, migliorando quindi la circolazione sanguigna.
 

Ricetta:  Risotto di rape rosse

Frullare le rape (1 a testa)

aggiungendo, se necessario, un mestolo di brodo per farne una crema. Sciogliere in un pentolino a fuoco basso alcune acciughe (2 a testa circa).
Tostare il riso in una casseruola con poco olio di oliva extravergine e  quando i chicchi risultano caldi, sfumare con un bicchiere di vino bianco secco non freddo. Una volta assorbito tutto il vino aggiungere man mano del brodo vegetale caldo, (come in un normale risotto) cercando di mescolare solo il necessario per non fare attaccare il riso alla pentola.

Salare leggermente. Quando è quasi pronto mantecare con formaggio grana abbondante e olio di oliva (o per chi se lo può permettere con del burro) e aggiungere a tal punto la crema di rapa rossa e una spruzzatina di pepe. Lasciare riposare coperto da un canovaccio un paio di minuti.
Aggiungere alla fine le acciughe precedentemente sciolte.

Le quantità variano a seconda del numero di persone, seguendo quelle di un tradizionale risotto. Chi non ha problemi di colesterolo o di linea, può sostituire il parmigiano con del gorgonzola, ma il piatto è molto pesante.

Scopri di piĆ¹...

ricette-dietetiche.jpg

Ricette dietetiche

Si fa un gran parlare di diete e cucina dietetica e oramai termini come dieta e malattie della società moderna sono strettamente collegati. "Dieta" viene dal greco: "dìaita", sapete cosa significa? Il ...
Lun - Sab 9.00 - 19.00