Torna indietro

MEDICINA FORESTALE e NUTRIZIONE

1-medicina-forestale-1.jpg IL RICHIAMO DELLA FORESTA: FRA CURA E SVAGO
 
Come entrare in Biorisonanza con il potere terapeutico delle piante? Medicina Forestale e Nutrizione Ecocompatibile: Scopri l’antistress ecologico e gli antidoti naturali a virus e tumori.
 
Un’esperienza da vivere fra prati e boschi con la Biologa Nutrizionista.
 
Passare una giornata o qualche ora immersi nel verde, si sa che migliora l’umore e riduce lo stress.
Ben pochi sanno che farlo in un vero e proprio “Paesaggio Terapeutico” aumenta le difese immunitarie verso virus e tumori, riduce i battiti del cuore, regolarizza la pressione del sangue e abbassa il cortisolo (l’ormone dello stress cronico), oltre a stimolare la resistenza verso certi pesticidi chimici. Lo dicono gli scienziati che studiano la Medicina Forestale, che hanno prodotto una serie di autorevoli pubblicazioni[1].

Esperienza unica è scoprire – solo qualche esempio - se un castagneto o un bosco di pini, abeti, faggi o querce è il nostro ambiente naturale ideale. Ma molti altri vi aspettano, con il loro benefico abbraccio.
Già immersi nel verde, immancabile è la degustazione di alimenti tipici del luogo, per un pranzo/cena tradizionali, associati a una breve e giocosa esperienza didattica e creativa per bimbi (e genitori) con fiori, foglie e pigne o quanto altro offre la natura!
 
IL RICHIAMO DELLA FORESTA: FRA CURA E SVAGO” è un progetto del Centro Studi sulla Biosostenibilità
E.B.T EcoBioTraining® ed è rivolto a chiunque desideri immergersi nella più salutare delle vacanze.
Che sia un fine settimana, un giorno o anche solo qualche ora, le specie vegetali ci avvolgono sempre, emettendo vibrazioni bioelettromagnetiche che agiscono sul corpo umano in differenti modi e organi.
Venite con noi e scoprirete come è piacevole prevenire e contribuire alle cure dei mali più diffusi in questi anni.
 
 
 
 
 
[1] Fra le prime e più importanti quella del Prof. Qing Li&Co, Nippon Medical School di Tokio: “Immunopharmacology and Immunotoxicology 28, 2006 pag 319-333”
 
Lun - Sab 9.00 - 19.00